_Eco Social Design_

Progetti e cantieri per l'innovazione e la coesione

_DSC4366

_DSC4366

_DSC4340

_DSC4340

IMG_1199

IMG_1199

11087823_841535829253325_1622974404_o.jpg

11087823_841535829253325_1622974404_o.jpg

11076067_841535859253322_2009490840_n.jpg

11076067_841535859253322_2009490840_n.jpg

1484686_397640803694206_4659596017209726302_n.jpg

1484686_397640803694206_4659596017209726302_n.jpg

img_3174.jpg

img_3174.jpg

img_2314.jpg

img_2314.jpg

img_2278.jpg

img_2278.jpg

'Eco Social Design' è una tattica di progetto e cantiere riferita alla strategia formativa ed informativa di Officine Sostenibili ed alle capacità del laboratorio DHD, per agire sui progetti di ‘city making’ e 'rural making'.

 

I makers di Pensando Meridiano, in networking con altri soggetti promuovono azioni di rigenerazione degli spazi, ripristino di paesaggi urbani e rurali,  riqualificazione di manufatti con lo scopo di restituirli alla comunità', innovando il processo del design ecologico e sociale con l'ibridazione di operatività e tecniche proprie dell'autocostruzione e delle tecnologie avanzate.

 

Le azioni ed i processi con cui la tattica ed i programmi sono messi in atto, vengono resi momenti pubblici e collettivi, che a scopo divulgativo e didascalico informano la collettività sulle trasformazioni in corso, durante il loro corso. Un modo di rendere partecipe la cittadinanza e di ri-identificare il bene comune, non solo come bene sociale ma come bene collettivo, attraverso la pratica del cantiere-evento.

 

Per l'eco social design si prediligono la tattica del “riciclo” e della "fabbricazione digitale" per intervenire su spazi, manufatti, paesaggi, prodotti, componenti, controllando l'uso delle risorse, la loro misura senza spreco e finalizzate all'uso collettivo, quale migliore comunicazione dell'agire sostenibile e resiliente.

PROGETTI

26 luglio-01 agosto 2021

#CONVIVIUM PARK NaturArte a Brienza (PZ) - Cantiere di autocostruzione per la rigenerazione dell'area de "la pineta" di Brienza

> STRATEGIA: Officine Sostenibili

> CANTIERE: videostorytelling > clicca qui fotoalbum > clicca qui; mappatura integrata > clicca qui

> CREDITS: 

GRUPPO DI LAVORO CONVIVIUM PARK
-Chiara Rizzi – docente, Università degli Studi della Basilicata (coordinatrice scientifica di Convivium Park)
-Silvia Parentini - dottoranda, Università degli Studi della Basilicata
-Giuseppe Mangano – dottore di ricerca, assegnista Centro ABITAlab dArTe UniRC, Presidente Ass. Pensando Meridiano
-Domenico Lucanto – dottorando Centro ABITAlab dArTe UniRC, vicepresidente Ass. Pensando Meridiano
-Edoardo Arcidiacono - studente, Università Mediterranea di Reggio Calabria, socio Ass. Pensando Meridiano
-Alessia Salvia – studentessa, Università Federico II di Napoli


> PROGETTO NATURARTE
-Luigi Esposito, direttore artistico di
NaturArte
-Antonella Logiurato, RUP del progetto NaturArte
-Laura Aulicino, referente del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese

>PARTNERS
- Civitates s.r.l. impresa sociale – presidente,
Luciano Vanni,
con l'Amministrazione comunale di Brienza
- Ass. La Pineta Brienza
- Comunità di Brienza

_____________________________________________________________________________________________________________________

dicembre 2014-febbraio 2016

#OPERACOLLETTIVA DI PAESAGGIO - Cantiere di autocostruzione e Digital FabLab_Lab. di Comunità_Videostorytelling ai Giardini delle Esperidi Festival, Zagarise (CZ)

> STRATEGIA: Rural Making Lab

> CONCEPT PROGETTUALE: Dossier > clicca qui

> CANTIERE: videospot > clicca qui; fotoalbum > clicca qui

> CREDITS: Coordinamento e direzione laboratorio making: A. Procopio e G. Minervino; Direzione tecnico-scientifica ed artistica: C. Nava Makers: G. Arena, F. Autelitano, A. Borgia, D. Borruto, M. Cannizzaro , D. Cosco, D. De Simone, D. Emo, S. Fazzari, A. Flotta, S. Giuliano, D. Guarna, A. Leuzzo, G. Mangano, G. Minervino, A. R. Palermiti, A. Procopio, A. Caruso, G. Pellicanò, M. Prochilo, G. Terranova, V. Canturi

_____________________________________________________________________________________________________________________

dicembre 2014-febbraio 2016

REACTIONCITY WOMEN - Riscatto sostenibile di un bene sequestrato alla mafia per la realizzazione di un laboratorio sartoriale per la Coop. SoleInsieme

> TATTICA: ReactionCity

> CONCEPT PROGETTUALE: Dossier > clicca qui

> DESIGN: TimeLine progetto > clicca qui

> CANTIERE: videostorytelling  > clicca qui;  brochure  > clicca qui

> CREDITS: Resp. Scientifica prog. ReActionCity: C. Nava; Coordinatori dell'azione Reactioncity Women: C. Nava, D. De Blasio (Consigliera Parità Provincia RC), M. Nasone, G. Nuri; coordinatori Lab. Recycle e dei makers: G. Mangano e A. Palermiti (PM); direzione lavori: C. Santambrogio (Provincia RC); Responsabili comunicazione sociale: A. Procopio, L. Assumma, D. Emo - Makers istituzionali: Casa Circondariale di RC (urban makers); Confcommercio (testimonial makers); Confindustria (sponsor makers) - Urban Makers Lab. Recycle (PM): G. Mangano, A. Palermiti, A. Procopio, D. Emo, F. Montesano, I. Meduri, F. De Meo, M. Meduri, M. Iero, R. Ferrara, M. Loi, L. Assumma - Social Makers: Pensando Meridiano, Coop. SoleInsieme, ass.ne Verdidee Giovani, Le Cittadine, Libera RC, ass.ne Canta e Cammina

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

giugno-agosto 2013

REWIND_RECYCLE - Laboratorio di Progettazione ed autocostruzione a Punta Pellaro (RC)

> TATTICA: ReWind

> CONCEPT PROGETTUALE/DESIGN: Dossier > clicca qui (dalla Tesi di Giuseppe Ristagno "Dal prototipo al progetto: scenari sostenibili e tecnologie del riciclo con l'uso dei pallet")

> CANTIERE: Blog  > clicca qui

> CREDITS: Coordinamento progetto: UniRC - DArTe, Re-Cycle Italy, Centro AbitaLab - V. Gioffrè, C. Nava - tutors: A. Di Lauro, E. Nucera, D. Cricrì, R. Astorino - Progettisti: S. Busco, C. D'Agostino, G. Fazzari, V. Figliucci, A. Franco, T. Latino, V. Palco, G. Ristagno, F. Tripodi, F. Zangara - Collaboratori: G. Mangano, Omuf (writer) - Partners: Prov. RC, Libera RC, EcoPlan srl, EdiLana, WWF Italia